lunedì, Luglio 22, 2024
Social icon element need JNews Essential plugin to be activated.

[ad_1]

Quasi tre settimane dopo il suo lancio, la stablecoin PayPal USD ha attirato un’adozione limitata. Il defunto exchange di criptovalute FTX ha annunciato una violazione della sicurezza informatica che ha coinvolto il suo agente per i reclami in caso di fallimento, Kroll, in cui sono stati esposti dati limitati e non sensibili dei clienti di specifici ricorrenti. Nel frattempo, il memecoin Pepecoin (PEPE) ha subito un brusco calo di prezzo dopo che strani movimenti dei token hanno suscitato timori sull’inizio di un pull pull.

La stablecoin di PayPal vede un’adozione limitata dopo il lancio

Secondo i dati on-chain compilati da Nansen, il lancio della stablecoin di PayPal, PayPal USD (PYUSD), ha avuto finora un’adozione limitata.

Dal lancio avvenuto il 7 agosto, circa il 90% di PayPal USD è ancora detenuto da Paxos Trust, l’emittente della stablecoin. Solo il 7% dell’offerta totale di PYUSD è detenuto su scambi come Kraken, Gate.io e Crypto.com. In altre parole, la moneta non circola negli scambi e ha visto un’adozione limitata da parte degli utenti di criptovalute.

Escludendo contratti e scambi, solo 10 detentori hanno accumulato oltre 1.000 dollari in PYUSD, ha detto Nansen. L’adozione tra i cosiddetti investitori “smart money”, un termine usato per descrivere istituzioni e trader professionisti, è trascurabile.

PayPal ha oltre 350 milioni di utenti e il lancio di una stablecoin avrebbe dovuto essere un momento fondamentale per l’adozione delle criptovalute. Finora, ciò non si è concretizzato.

“In superficie c’è una mancanza di domanda da parte degli utenti crypto per PYUSD quando esistono altre alternative (potrebbe essere dovuto al fatto che Paypal si rivolge a un gruppo demografico diverso)”, ha detto Nansen.

L’exchange di criptovalute FTX segnala una violazione dei dati che coinvolge l’agente sinistri Kroll

Il defunto exchange di criptovalute FTX ha annunciato una violazione della sicurezza informatica che ha coinvolto il suo agente per i reclami in caso di fallimento, Kroll, in cui sono stati esposti dati limitati e non sensibili dei clienti di specifici ricorrenti. FTX ha affermato che sta supervisionando attivamente la situazione, assicurando che le password, i sistemi e i fondi degli account rimangano inalterati.

L’exchange di criptovalute in difficoltà ha utilizzato la piattaforma X (ex Twitter) il 25 agosto per avvisare i propri clienti, creditori e pubblico di una violazione della sicurezza informatica che ha coinvolto il suo agente sinistri, Kroll. La violazione ha comportato l’esposizione di dati non sensibili dei clienti di specifici ricorrenti collegati al caso di fallimento in corso.

FTX ha dichiarato che Kroll sta attualmente informando le persone colpite dall’evento di sicurezza informatica sulle misure che possono intraprendere per la loro protezione. L’exchange di criptovalute in bancarotta ha chiarito che le password e i sistemi dei suoi account rimangono sicuri.

“L’incidente è avvenuto presso Kroll e Kroll sta informando direttamente le persone interessate con le misure che i clienti possono adottare per proteggersi. Le password degli account FTX non sono state mantenute da Kroll e i sistemi di FTX non sono stati interessati.”

Inoltre, i debitori di FTX hanno avviato la comunicazione con Kroll e stanno supervisionando diligentemente l’evolversi della situazione. Kroll ha informato i debitori di aver controllato e affrontato rapidamente l’incidente. Si consiglia ai clienti di vigilare contro potenziali e-mail fraudolente e truffe che si spacciano per entità coinvolte in procedure fallimentari.

Nel frattempo, l’investigatore blockchain ZachXBT riportato che i clienti FTX stanno già ricevendo e-mail fraudolente e che le informazioni personali dei clienti sono state compromesse.

Celsius Network, una piattaforma di prestito crittografico sull’orlo della bancarotta, ha subito una violazione dei dati che ha comportato l’esposizione dei suoi record di posta elettronica. Questa violazione ha avuto un impatto notevole sul processo di riorganizzazione fallimentare in corso. Nel frattempo, FTX ha arruolato Galaxy Digital, guidata da Mike Novogratz, per assisterla nella gestione delle sue attività di vendita, staking e copertura. Questa partnership mira a rafforzare gli sforzi di FTX per mitigare i rischi legati alla volatilità del mercato e ottimizzare i rendimenti delle sue partecipazioni in Bitcoin (BTC).

PEPE crolla mentre strani movimenti simbolici suscitano timori di tirata di tappeto

Il prezzo della memecoin a tema rana Pepecoin è crollato di quasi il 15% dopo che le modifiche a un portafoglio multisig e i trasferimenti di token hanno acceso i timori di un “rug pull” da parte dei suoi sviluppatori.

IL accuse Il 24 agosto, oltre all’azione negativa dei prezzi, si è verificato l’invio di token PEPE per un valore di 16 milioni di dollari dal portafoglio multisig degli sviluppatori a vari scambi di criptovalute.

Secondo i dati dell’app di custodia blockchain Safe Global, l’indirizzo del portafoglio ha trasferito 16 trilioni di token PEPE (circa il 3,8% dell’offerta totale) a tre scambi e a un indirizzo di portafoglio non verificato.

In seguito al trasferimento dei 16 trilioni di token PEPE agli scambi, gli sviluppatori hanno apportato una curiosa modifica al portafoglio multisig del team, che al momento della pubblicazione conteneva ancora PEPE per un valore di 10 milioni di dollari.

I dati di Etherscan mostrano che il portafoglio ora richiede solo due firme su otto (in precedenza ne richiedeva cinque su otto) per autorizzare o meno il portafoglio a effettuare trasferimenti.

In particolare, il trasferimento di fondi ha segnato la prima volta che i token PEPE sono stati inviati dal portafoglio multisig del progetto agli scambi.

Questo articolo non contiene consigli o raccomandazioni sugli investimenti. Ogni mossa di investimento e di negoziazione comporta dei rischi e i lettori dovrebbero condurre le proprie ricerche prima di prendere una decisione.