Ether (ETH) è salito del 5,5% nelle prime ore del 29 novembre, recuperando il supporto critico di 1.200$. Tuttavia, analizzando un arco temporale più ampio, la performance negativa del 24% negli ultimi 30 giorni ha un impatto significativo sul sentiment degli investitori. Inoltre, l’umore degli investitori è peggiorato dopo che BlockFi ha presentato istanza di fallimento il 28 novembre.

You might also like

Il flusso di notizie è rimasto negativo dopo che l’Office of Foreign Assets Control (OFAC) del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ha annunciato un accordo con lo scambio Kraken per “apparenti violazioni delle sanzioni contro l’Iran”. In un annuncio del 28 novembre, l’OFAC ha affermato che Kraken aveva accettato di pagare più di 362.000 dollari come parte di un accordo “per saldare la sua potenziale responsabilità civile”.

Inoltre, il 28 novembre, il fornitore istituzionale di servizi finanziari di criptovalute Silvergate Capital ha smentito le voci di una significativa esposizione al fallimento di BlockFi. Silvergate ha aggiunto che le sue perdite sono inferiori a $ 20 milioni in risorse digitali e ha ribadito che BlockFi non era un custode per i suoi prestiti garantiti da criptovalute.

I trader temono che Ether possa scendere sotto gli 800 dollari se il mercato ribassista continua, ma alcuni mettono anche in dubbio il rischio di invalidazione. Un esempio viene dal trader di criptovalute su Twitter @CryptoCapo_:

Diamo un’occhiata ai dati sui derivati ​​​​di Ether per capire se il peggioramento delle condizioni di mercato ha influito sul sentiment degli investitori di criptovalute.

I trader professionisti stanno lentamente uscendo dai livelli di panico

I trader al dettaglio di solito evitano i futures trimestrali a causa della loro differenza di prezzo rispetto ai mercati spot. Sono gli strumenti preferiti dai trader professionisti perché impediscono la fluttuazione dei tassi di finanziamento che spesso si verifica in un contratto future perpetuo.

Il premio annualizzato dei futures a due mesi dovrebbe essere scambiato tra il +4% e il +8% in mercati sani per coprire i costi e i rischi associati. Pertanto, quando i future vengono scambiati con uno sconto rispetto ai normali mercati spot, mostra una mancanza di fiducia da parte degli acquirenti di leva finanziaria, un indicatore ribassista.

Premio annualizzato dei futures Ether a 2 mesi. Fonte: Laevitas.ch

Il grafico sopra mostra che i trader di derivati ​​rimangono ribassisti poiché il premio dei future su Ether è negativo. Tuttavia, almeno ha mostrato un modesto miglioramento rispetto al 29 novembre. I ribassisti possono evidenziare quanto siamo lontani da un premio da neutrale a rialzista compreso tra lo 0% e il 4%, ma le conseguenze di un calo del 71% in un anno hanno un grande peso .

Tuttavia, i trader dovrebbero anche analizzare i mercati delle opzioni di Ether per escludere esternalità specifiche dello strumento future.

I trader di opzioni non si aspettano un rally improvviso

Il delta skew del 25% è un segnale indicativo quando i market maker e gli uffici di arbitraggio fanno pagare troppo per la protezione al rialzo o al ribasso.

Nei mercati ribassisti, gli investitori in opzioni offrono probabilità più elevate per un calo dei prezzi, facendo salire l’indicatore di inclinazione oltre il 10%. D’altra parte, i mercati rialzisti tendono a portare l’indicatore di inclinazione al di sotto del -10%, il che significa che le opzioni put ribassiste vengono scontate.

Opzioni Ether a 60 giorni 25% delta skew: Fonte: Laevitas.ch

L’inclinazione delta è diminuita nell’ultima settimana, segnalando che i trader di opzioni sono più a loro agio nell’offrire protezione al ribasso.

Poiché il delta skew a 60 giorni si attesta al 18%, balene e market maker stanno valutando maggiori probabilità di dump dei prezzi per Ether. Di conseguenza, sia i mercati delle opzioni che quelli dei future indicano che i trader professionisti temono che un nuovo test del minimo di $ 1.070 sia il corso naturale per ETH.

Da una prospettiva ottimistica, i dati della società di analisi on-chain Glassnode mostrano che la svendita di novembre 2022 è stata la quarta più grande per Bitcoin (BTC). Il movimento ha portato a una perdita realizzata in 7 giorni di $ 10,2 miliardi.

Di conseguenza, è probabile che la capitolazione per i detentori di Ether sia passata e coloro che piazzano scommesse rialziste in questo momento, sfidando le metriche dei derivati ​​​​ETH, alla fine usciranno in vantaggio.