L’attuale mercato ribassista delle criptovalute ha dimostrato di essere un mercato di costruttori poiché gli investimenti continuano a trovare progetti promettenti.

You might also like

Onomy, un ecosistema basato su blockchain di Cosmos, si è appena assicurato milioni di investitori per lo sviluppo del suo nuovo protocollo. Il progetto fonde la finanza decentralizzata (DeFi) e il mercato dei cambi per portare quest’ultimo on-chain.

Secondo gli sviluppatori, l’ultimo round di finanziamento ha raccolto $ 10 milioni da grandi attori del settore come Bitfinex, Ava Labs, Maker Foundation e CMS Holdings tra gli altri.

Lalo Bazzi, co-fondatore di Onomy, ha affermato che l’obiettivo di fondo di costruire un’organizzazione autonoma decentralizzata con un’infrastruttura pubblica dovrebbe servire “l’inquilino principale delle criptovalute – l’auto-custodia – senza sacrificare l’esperienza dell’utente”.

Sia la DeFi che l’autocustodia sono stati argomenti caldi nella comunità delle criptovalute a causa dello scandalo della bancarotta della liquidità di FTX. Alcuni esperti hanno affermato che una delle principali lezioni da trarre dalla situazione è il valore delle piattaforme DeFi rispetto ai gatekeeper centralizzati.

Imparentato: La Bank for International Settlements testerà l’implementazione della DeFi nei mercati forex CBDC

Le previsioni per il prossimo futuro del settore hanno mostrato un misto di un altro anno difficile, pur mantenendo l’interesse degli investitori.

Secondo un sondaggio sponsorizzato da Coinbase condotto tra il 21 settembre e il 27 ottobre, gli investitori istituzionali sono ancora interessati allo spazio. Ha rivelato che il 62% degli investitori istituzionali intervistati con investimenti in criptovalute ha aumentato le proprie posizioni nell’ultimo anno.

Il 9 novembre, a pochi giorni dall’inizio dello scandalo FTX, Cathie Wood di ARK Investment ha aggiunto altri 12,1 milioni di dollari alle azioni esistenti della società in Coinbase. Inoltre, le banche continuano a mostrare interesse per il settore, con JP Morgan che utilizza la DeFi per le transazioni transfrontaliere e BNY Mellon che lancia la propria piattaforma di custodia dei beni digitali.

Tuttavia, alcune ricerche prevedono una continuazione di condizioni difficili per l’industria blockchain, che hanno il potenziale per durare nel prossimo anno.