Il 25 settembre, Bitcoin (BTC) ha raggiunto la sua chiusura settimanale più bassa dal 2020, quando una settimana di turbolenze macro ha avuto il suo tributo.

Grafico a candela a 1 ora BTC/USD (Bitstamp). Fonte: TradingView

Il trader si prepara per la “settimana importante” per BTC

I dati di Cointelegraph Markets Pro e TradingView hanno mostrato un trading BTC/USD vicino a $ 19.000 con ore rimaste per funzionare sulla candela settimanale.

Sebbene sia scesa di soli $ 400 dall’inizio della settimana, la coppia ha offerto ai trader scarso ottimismo tra i timori che i prossimi giorni avrebbero continuato il sanguinamento degli asset rischiosi.

“L’intera settimana è stata scambiata all’interno dell’intervallo del lunedì. La chiusura settimanale sarà ribassista, con l’aspetto di una barra degli spilli”, ha detto ai follower di Twitter il popolare account di trading Crypto Yoddha in a post riassuntivo.

“Si consolida anche sul range basso. Quindi serve un rimbalzo prima di prendere posizione. La prossima settimana sarà importante. (Chiusura Q3 + Chiusura mensile).”

Il commentatore macro Alex Krueger ha nel frattempo notato che la chiusura del 19 settembre ha segnato il minimo di Bitcoin del 2022.

“Pensare più in basso che più in alto”, lui ha scritto in una discussione su Twitter.

“Replay della settimana CPI di giugno sulle azioni, le criptovalute sovraperformeranno una volta attivato il rimbalzo, poiché ha mostrato una forza relativa (acquisti spot pesanti negli ultimi due giorni). forte rimbalzo =/ nuova tendenza al rialzo per più settimane.”

A meno che non sia entrato un rimbalzo dell’ultimo minuto, tuttavia, la criptovaluta più grande era sulla buona strada per un risultato ancora meno invidiabile: la chiusura più bassa da novembre 2020.

Grafico a candele BTC/USD a 1 settimana (Bitstamp). Fonte: TradingView

Michaël van de Poppe, fondatore e CEO della società di trading Eight, ha aggiunto che la volatilità era tutt’altro che nulla garantito la prossima settimana grazie al precario ambiente macro.

Di pari passo con ciò, l’indice del dollaro USA (DXY) si è preparato a difendere i nuovi massimi ventennali rivendicati la settimana prima — oltre 113,2 ea scapito delle principali valute fiat.

Grafico a candele a 1 settimana dell’indice del dollaro USA (DXY). Fonte: TradingView

XRP si aggiudica la corona dell’altcoin

Tra le prime dieci altcoin, le perdite della settimana sono state sostenute principalmente da Ether (ETH), ora in calo dell’8% quando l’hype sul Merge è svanito.

Relazionato: Il più grande fondo Bitcoin ha appena raggiunto uno sconto record del -35% – Un avvertimento per il prezzo di BTC?

L’altcoin più grande per capitalizzazione di mercato ha raggiunto i 1.300$ al momento della stesura, il minimo da metà luglio.

Grafico a candele a 1 settimana ETH/USD (Binance). Fonte: TradingView

L’unico token in controtendenza è stato XRP, che ha continuato a crescere mentre il mercato sperava in una vittoria nella battaglia giudiziaria in corso tra il principale investitore Ripple e le autorità di regolamentazione statunitensi.

Grafico a candele XRP/USD a 1 settimana (Binance). Fonte: TradingView

Le opinioni e le opinioni qui espresse sono esclusivamente quelle dell’autore e non riflettono necessariamente le opinioni di Cointelegraph.com. Ogni mossa di investimento e trading comporta dei rischi, dovresti condurre la tua ricerca quando prendi una decisione.