Il co-fondatore di Ethereum Vitalik Buterin ha condiviso due esperimenti mentali su come valutare se una stablecoin algoritmica (algo) è sostenibile.

You might also like

I commenti di Buterin sono stati innescati dalle perdite multimiliardarie causate dal crollo dell’ecosistema Terra e dalla sua algo stablecoin TerraUSD (UST).

In un post sul blog di mercoledì, Buterin ha notato che la maggiore quantità di controllo posto sulla criptovaluta e sulla finanza decentralizzata (DeFi) dal crollo di Terra è “molto gradita”, ma ha messo in guardia dal cancellare completamente tutte le algo-stablecoin.

“Ciò di cui abbiamo bisogno non è il boosterismo delle stablecoin o il doomerism delle stablecoin, ma piuttosto un ritorno al pensiero basato sui principi”, ha detto:

“Sebbene ci siano molti progetti di stablecoin automatizzati che sono fondamentalmente imperfetti e destinati a crollare alla fine, e molti altri che possono sopravvivere in teoria ma sono altamente rischiosi, ci sono anche molte stablecoin che sono molto robuste in teoria e sono sopravvissute a test estremi di criptovaluta condizioni di mercato in pratica”.

Il suo blog si è concentrato in particolare sulla stablecoin RAI interamente garantita da Ether (ETH) di Reflexer, che non è ancorata al valore della valuta fiat e si basa su algoritmi per impostare automaticamente un tasso di interesse, opponendosi proporzionalmente ai movimenti di prezzo e incentivando gli utenti a riportare la RAI a la sua fascia di prezzo obiettivo.

Buterin ha affermato che “esemplifica il puro” tipo ideale “di una stablecoin automatizzata collateralizzata” e la sua struttura offre anche agli utenti l’opportunità di estrarre la propria liquidità in ETH se la fiducia nella stablecoin si sgretola in modo significativo.

Il co-fondatore di Ethereum ha offerto due esperimenti mentali per determinare se una stablecoin algoritmica è “veramente stabile”.

1: La stablecoin può “rilassarsi” a zero utenti?

Secondo Buterin, se l’attività di mercato per un progetto di stablecoin “scenda vicino allo zero”, gli utenti dovrebbero essere in grado di estrarre il fair value della loro liquidità dall’asset.

Buterin ha evidenziato che UST non soddisfa questo parametro a causa della sua struttura in cui LUNA, o ciò che lui chiama una moneta a volume (volcoin), ha bisogno di mantenere il suo prezzo e la domanda degli utenti per mantenere il suo ancoraggio al dollaro degli Stati Uniti. Se accade il contrario, diventa quasi impossibile evitare il collasso di entrambi gli asset:

“In primo luogo, il prezzo del volcoin scende. Quindi, la stablecoin inizia a tremare. Il sistema tenta di sostenere la domanda di stablecoin emettendo più volcoin. Con la fiducia nel sistema basso, ci sono pochi acquirenti, quindi il prezzo del volcoin scende rapidamente. Infine, una volta che il prezzo del volcoin è prossimo allo zero, anche la stablecoin crolla”.

Al contrario, poiché la RAI è sostenuta da ETH, Buterin ha affermato che il calo della fiducia nella stablecoin non causerebbe un ciclo di feedback negativo tra i due asset, con conseguenti minori possibilità di un crollo più ampio. Nel frattempo, gli utenti sarebbero anche in grado di scambiare la RAI con l’ETH rinchiuso in depositi che supportano la stablecoin e il suo meccanismo di prestito.

2: È richiesta l’opzione tassi di interesse negativi

Buterin ritiene inoltre fondamentale che un algo-stablecoin sia in grado di implementare un tasso di interesse negativo quando segue “un paniere di attività, un indice dei prezzi al consumo o una formula arbitrariamente complessa” che cresce del 20% all’anno.

“Ovviamente, non esiste un vero investimento che possa avvicinarsi al 20% di rendimenti all’anno, e c’è decisamente nessun vero investimento che può continuare ad aumentare il suo tasso di rendimento del 4% all’anno per sempre. Ma cosa succede se ci provi?” Egli ha detto.

Ha affermato che ci sono solo due risultati in questo caso, o il progetto “addebita una sorta di tasso di interesse negativo sui detentori che si equilibra per annullare sostanzialmente il tasso di crescita denominato in USD incorporato nell’indice”.

Imparentato: Il prezzo di Ethereum scende al di sotto del supporto di $ 1,8.000 mentre i ribassisti si preparano per la scadenza delle opzioni da $ 1 miliardo di venerdì

Oppure, “Si trasforma in un Ponzi, regalando ai possessori di stablecoin incredibili ritorni per un po’ di tempo fino a quando un giorno crolla improvvisamente con il botto”.

Buterin ha concluso sottolineando che solo perché un algo-stablecoin è in grado di gestire gli scenari di cui sopra, non lo rende “sicuro:”

“Potrebbe essere ancora fragile per altri motivi (ad es. rapporti di garanzia insufficienti) o avere bug o vulnerabilità di governance. Ma la solidità dello stato stazionario e dei casi estremi dovrebbe sempre essere una delle prime cose che controlliamo”.